2 casi di fideiussione per le ditte edili: vendita su carta e permuta immobiliare.

Oltre alle disposizioni di legge in merito alla gare d’appalto, la ditte edili sono tenute a presentare fideiussione assicurativa in due cari previsti dalla legge 210/2004 e dalla legge Bucalossi. La prima legge, si riferisce a una serie di adempimenti che le ditte edili sono tenute a espletare nell’esercizio della loro attività. Questa aziende richiedono l’intervento delle società di cauzioni per quanto riguarda le garanzie per le vendite su carta e per le permute immobiliari.

La fideiussione per le vendite su carta.

Per quanto riguarda le vendite su carta, la ditta costruttrice ha l’obbligo di rilasciare a favore del soggetto acquirente una fideiussione assicurativa che funga da garanzia degli acconti percepiti come caparra. La fideiussione assicurativa serve a garantire all’acquirente che la consegna delle unità abitative avverrà secondo le tempistiche accordate. La fideiussione assicurativa va presentata in sede di rogito notarile per stipulare il contratto preliminare di compravendita dell’immobile.

La fideiussione per la permuta immobiliare.

Nel caos della permuta immobiliare, invece, la situazione è diverse. La ditta costruttrice non paga il terreno dove saranno costruite le unità abitative, ma il proprietario / venditore del terreno riceve le unità immobiliare. Nel caso in cui fossero molte, il proprietario / venditore riceve le unità abitative il cui valore corrisponde al valore del terreno stesso. In questo particolare caso, al ditta costruttrice, al momento della stipula del contratto in presenza del notaio, deve presentare anche una fideiussione assicurativa che serve come garanzia della consegna delle unità immobiliari corrispondenti al valore economico del terreno edificabile.

Caratteristiche.

La fideiussione assicurativa in questi due casi è elargita solo ad alcune ditte che presentano caratteristiche ben precise. Le ditte devono essere molto solide dal punto di vista strettamente economico – patrimoniale. Questo è fatto per evitare che al momento della stipula dei contratti, sorgano nuove società con il preciso scopo di beneficiare dei regimi fiscali agevolati.

Altri dettagli sono sul portale web  www.elletibroker.com .